Vai al contenuto

Metano auto. Incazzatevi col Governo, non con la Russia

I possessori di auto a metano sperimentano dal 1 Ottobre 2021 una realtà che gli altri automobilisti ignorano: il costo del proprio carburante raddoppiato da un giorno all’altro. Era 1€ al Kg fino a fine Settembre. Il 1 Ottobre è schizzato da un giorno all’altro a 2€ al kg con diverse zone (fra cui il Veneto) in cui è ulteriormente aumentato superando abbondantemente in diversi impianti i 2,2/2,3 € al Kg. Come se la benzina, per farci capire fosse balzata a 3,4 € al litro.

L’aumento sulle bollette ad uso domestico è stato molto più contenuto dal 40 al 60% in più, dicono le associazioni dei consumatori governative.

Il Governo ha incolpato la Federazione Russa che starebbe “chiudendo” le forniture di Gas per le provocazioni occidentali in Ucraina. (La Russia ha evidenziato dal canto suo l’aumento delle forniture di gas all’Europa del 10%, e la contemporanea chiusura unilaterale dei contratti di lungo termine da parte dei partner europei).

Ebbene giudicate voi stessi CHI HA CAUSATO questi 4 mesi di prezzi più che raddoppiati alla pompa se in Germania il prezzo è praticamente lo stesso di Settembre 2021:

Prezzi odierni del metano per autotrazione alla pompa

Distributori < Metanoauto.com – Dal 2005 la comunità italiana del metano per auto

Il Governo Italiano sta facendo pagare agli automobilisti almeno il doppio del prezzo che pagano quelli tedeschi per l’uso dello stesso gas Russo, che transita dalle condotte della Germania.

Gli automobilisti italiani non abbocchino alle favole di un governo che scarica la colpa su altri.
L’aumento lo hanno deciso ed attuato interamente loro, “nel Palazzo” a Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*