Vai al contenuto

I Carburanti tornano a salire

I prezzi “alla pompa” subito dopo la pausa di Pasqua. Dopo un periodo di tregua concesso dalla riduzione delle Accise che ha riportato Benzina e Diesel ben sotto ai 2€ al litro, abbiamo goduto di alcune settimane di discesa lenta ma continua dei prezzi.

Finita Pasqua e pasquetta il segnale non è dei più confortanti, con una inversione del Trend.

Tra il self service e il servito, sia della benzina che del diesel, si registra infatti un aumento che va da 6 millesimi al litro e arriva a oltre 1 centesimo al litro, mentre le compagnie alzano i prezzi raccomandati. Ciò è dovuto principalmente alle previsione del mercati di una prolungata carenza di greggio disponibile dovuta alle assurde auto-sanzioni inflitte dai Governi Ue alla Russia (ma che colpiscono invece i cittadini Ue). Il petrolio al Brent risale a 108 $ al barile

Queste sono le medie delle rilevazioni ottenute dalle comunicazioni dei prezzi dei Gestori all’Osservatorio dei Prezzi dei carburanti gestito dal Ministero dello Sviluppo Economico, rilevati al 20 Aprile 2022:

Prezzo dei carburanti, valore medio nazionale al €/litro , €/Kg per il metano

Tipo CarburanteBenzinaDieselGPLMetano
Servito1,9161,9140,847 – 0,872 2,126 – 2,363
Self Service1,7731,769
(per metano e GPL non è fornito un valore medio nazionale ma un range di oscillazione dei prezzi delle compagnie)

In questa congiuntura oggi il Governo ha annunciato l’estensione del taglio delle Accise sui carburanti fino al 30 Giugno (posticipando la scadenza in essere al 30 Aprile). Questo taglio (composto da Accise, parte di IVA, ed altre voci) arriva ad una sforbiciata totale di 25 centesimi al litro.

Il taglio accise non è stato pensato come strutturale, ma temporaneo. Cosa accadrà fra qualche mese non è dato pensare. Del doman, come diceva il poeta, non v’è certezza

1 commento su “I Carburanti tornano a salire”

  1. Signor Renato Volante , ma come faremo con le auto di grossa cilindrata , sono preoccupato da tutto ciò , mi dia una soluzione lei , la prego .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*