Vai al contenuto

Guida autonoma, facciamo chiarezza

La Society of Automotive Engineers ha definito quello che intendiamo oggi per “guida autonoma” in 6 livelli differenti di automazione e controllo del veicolo.

Il livello 0 comprende le funzioni di avviso collaborazione nella guida in determinati frangenti temporanei come la frenata di emergenza.

Nel livello 1 troviamo i supporti nello sterzo e frenata, ed i supporti per la centratura della corsia in cui viaggiare, mentre nel livello 2 questi supporti per determinate situazioni (che includono anche l’acceleratore) possono condurre l’auto (come il cruise controll adattivo) ma presuppongono la totale responsabilità dell’autista alla guida poichè sono funzioni di “supporto”.

Dal livello 3 invece abbiamo sistemi in cui la guida è effettivamente “automatizzata“. Al Livello 3 è richiesto al guidatore la vigilanza attiva sul sistema che può chiedere all’umano di prendere il controllo del mezzo in determinate situazioni (come ad esempio negli ingorghi)

A livello 4 il sistema guida effettivamente il veicolo in limitate condizioni che devono essere tutte soddisfatte.

Il livello 5 è quello in cui il mezzo guida autonomamente in qualsiasi situazione, e l’esempio cui dobbiamo pensare è il taxi senza autista

What is an autonomous vehicle? – YouTube

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*